La partecipazione ad A.Q.U.I.S. è aperta agli Atenei Statali Italiani che hanno una Produttività superiore alla media e che rispettano almeno due dei seguenti tre indicatori:

  1. Contenimento delle spese di personale
  2. Reputazione internazionale
  3. Dimensione sufficientemente grande
> Valori degli indicatori per tutti gli Atenei Statali.

Produttività superiore alla media

Indicatore: FFO spettante / Assegni fissi di personale > media degli Atenei statali

La quota del Fondo di Finanziamento Ordinario (FFO spettante) definita dal modello di ripartizione adottato dal MIUR per ripartire annualmente fra i differenti atenei il Fondo di Finanziamento Ordinario costituisce l'attuale unico strumento per dare un valore economico al prodotto di un Ateneo. Appare importante segnalare che tale modello è stato utilizzato per ripartire, almeno fino ad oggi, una quota di FFO inferiore al 2%, con una sola punta del 4% nel 2005.

> Assegnazioni da modello di ripartizione.

Il prodotto di un Ateneo in termini di formazione e ricerca è generato dal capitale umano in esso presente: quindi appare ragionevole assumere il costo del personale a tempo indeterminato AF (Assegni Fissi) come riferimento. La media della produttività dell'intero sistema universitario è definita come rapporto fra FFO e gli assegni fissi di tutto il personale universitario di ruolo.
Appare opportuno notare che il requisito di produttività esclude da A.Q.U.I.S. alcuni Atenei italiani che, favoriti da un maggior finanziamento statale e dotati di un maggior numero di docenti - ricercatori, risultano avvantaggiati nell'avere gruppi di ricerca ben considerati dalla comunità scientifica internazionale e nella presenza e posizionamento nelle relative classifiche.

Contenimento delle spese di personale

Indicatore: Assegni fissi di personale / FFO effettivo < 90%

La legge prescrive che le spese per il personale di ruolo non debbano superare il 90% della quota di FFO che ogni Ateneo riceve.
Su proposta della CRUI, il MIUR ha dato successive interpretazioni a tale limitazione, mitigandone il significato e permettendo di sottrarre alle spese di personale il valore di obbligazioni intervenute in data successiva alla emanazione della legge quali una quota delle spese del personale medico oggetto di convenzioni con le strutture ospedaliere, gli incrementi stipendiali successivi al 2005, l'IRAP.
L'indicatore adottato da A.Q.U.I.S. è formulato nel modo più restrittivo e considera il costo attuale di tutte le spese fisse per il personale di ruolo e che quindi costituiscono l'impegno di spesa annuale di un Ateneo, impegno economico che può essere solo ridotto con il pensionamento senza turn over.

Reputazione internazionale

Indicatore:Presenza in almeno una classifica internazionale tipo Times e/o Shangai

Le classifiche internazionali oggi considerate più attendibili dall'opinione corrente a livello internazionale sono (dott. Bertoli):

  • Shangai
  • THES tutte 400
  • THES europee
  • THES tecnologiche
Purtroppo il posizionamento degli Atenei italiani nelle classifiche internazionali non è brillante e sconta la debolezza del nostro sistema universitario e della sua internazionalizzazione. Ciò nonostante diversi Atenei sono presenti nelle classifiche e tale presenza può essere considerata una prova della loro conoscenza da parte del sistema universitario internazionale.
L'indicatore adottato da A.Q.U.I.S. è la presenza in almeno una classifica internazionale sopra indicata.

Dimensione sufficientemente grande

Indicatore: almeno 15.000 allievi

Il numero degli allievi è un indicatore della dimensione della università, dimensione che deve essere considerata relativa al sistema universitario presente nelle diverse nazioni.
Per l'Italia il numero di 15.000 allievi è mediamente correlabile a una comunità di circa 600 - 700 docenti universitari di ruolo e quindi, considerati i loro collaboratori temporanei, di almeno un migliaio di ricercatori. Tale numerosità caratterizza una comunità scientifica italiana che può essere in grado di competere in una pluralità di aree disciplinari di ricerca, con altre comunità scientifiche internazionali.

Perché 2 indicatori su 3?

Il soddisfacimento di due soli requisiti su tre permette l'associazione ad A.Q.U.I.S. di Atenei:
  • ancora giovani e non ancora inclusi in classifiche internazionali, a condizione che siano di una certa dimensione e che rispettino i vincoli sulle spese fisse di personale;
  • piccoli, ma conosciuti in campo internazionale e che abbiano spese di personale non eccessive;
  • di dimensione non piccola e ben valutati dalla comunità internazionale anche con costi di personale più elevati degli altri.
E' ben ovvio che il soddisfacimento e/o il mantenimento di tutti e tre i requisiti costituisce l'obbiettivo di ognuno degli Atenei associati ad A.Q.U.I.S.

AQUIS - Associazione per la Qualità delle Università Italiane Statali